Massaggio bioenergetico

Il massaggio bioenergetico ha soprattutto la funzione di individuare le parti del corpo bloccate o tese e i punti carenti di energia per ristabilire un equilibrio energetico. E una tecnica terapeutica che si fonda sulla lettura del corpo. Esso si differenzia dagli altri tipi di massaggio essenzialmente perché utilizza il contatto in sincronia con la respirazione tramite pressioni controllate e movimenti attivi e passivi (oscillatori, rotatori e di scuotimento). Il massaggio bioenergetico è centrato sulla respirazione. Attraverso la respirazione il nostro corpo si carica, assorbendo l’ossigeno necessario ad alimentare le energie di cui ha bisogno. Ma dopo la carica occorre un processo di scarica equilibrato, che si attua attraverso il movimento. Lo schema di respirazione rilassata, al momento dell’inspirazione procede secondo due direzioni, in basso e in fuori: il diaframma si contrae e si abbassa permettendo ai polmoni di espandersi e gonfiarsi spingendo l’aria verso il basso e così l’addome si allarga con un movimento verso l’esterno.